Il vino, tradizione del territorio etneo e di Belpasso - itBelpasso

itBelpasso

ARTIGIANATO CIBO CUCINA TRADIZIONALE LO SAPEVI CHE TRADIZIONI VALORI ED EMOZIONI

Il vino, tradizione del territorio etneo e di Belpasso

Vino-Immagine vino

Una delle maggiori tradizioni ben radicate a Belpasso e in generale su tutto il territorio etneo è quella del vino. Il processo di produzione del vino è suddiviso in più fasi: la vendemmia, la pigiatura e la fermentazione.

La tradizione del vino a Belpasso

La produzione del vino dell’Etna risale a moltissime migliaia di anni fa. Quello etneo era principalmente un territorio lavico ma col passare degli anni l’uomo è riuscito a renderlo un territorio agricolo molto attivo, fonte dei maggiori prodotti nostrani belpassesi. Tra le grandissime varietà di prodotti agricoli abbiamo l’uva. Come da tradizione alla vendemmia partecipavano famiglie intere, vicinato e amici, formando una ‘comitiva‘. I preparativi iniziavano circa trenta giorni prima, durante i quali ci si impegnava nel purificare le botti e nell’organizzare i mezzi di trasporto che potevano essere asini, muli o carretti. L’uva si raccoglieva in dei cesti, detti ‘cufina‘, fatti di vimini; si preparava anche un telo incerato, detto ‘incirata‘. Per ogni otto persone che vendemmiavano era presente una persona che trasportava l’uva al luogo dove avveniva la pigiatura.

Vino-Il Torchio
Il torchio utilizzato per ‘pestare’ l’uva nella fase della pigiatura.

La fase della pigiatura dell’uva era svolta a piedi nudi all’interno di alte e grandi vasche di legno, dalle quali fuoriusciva il mosto. Quando la quantità d’uva era maggiore l’uva veniva pigiata al palmento. Il palmento è una vasca molto grande provvista di ‘strincituri‘, cioè un torchio azionato da una leva che ha la funzione di spremere l’uva. Successivamente si aspettava la fermentazione del mosto, in modo che diventasse vino. Solitamente il vino si stappava nella giornata di San Martino. A Belpasso sono ancora presenti dei Palmenti sparsi sul territorio.

Le fasi di produzione

I vigneti si estendono in zone molto estese della montagna e per questo è possibile trovare diversi tipi di vino derivanti dalle varianti d’uva, diversificate principalmente grazie al variare del clima. La produzione del vino parte con la vendemmia, cioè la raccolta dell’uva; l’uva deve essere abbastanza matura perché a quel punto la ‘zuccherinità’ del succo è maggiore. Successivamente l’uva viene pigiata secondo i metodi descritti sopra; lo scopo è di spremere per bene l’uva in modo da far fuoriuscire tutto il suo succo che costituisce il ‘mosto’, versato poi in botti di legno o bottiglie; fatto questo si aspetta che il vino fermenti.

Vino-Contenitori
Il “Lotru” nei quali avviene la fermentazione

La fermentazione si fa ad una temperatura fra 10-34°C e avviene in due fasi: una fase iniziale che avviene in 24-36 ore e una ‘fase tumultuosa’ che ha la durata di 7-10 giorni.

Il vino, tradizione del territorio etneo e di Belpasso ultima modifica: 2021-03-20T09:48:39+01:00 da Marco Asero

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Raffaella Natale

che meraviglia il rito della vendemmia

Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
0
Would love your thoughts, please comment.x