La stella di Natale, storia e curiosità - itBelpasso

itBelpasso

Feste NATURA

La stella di Natale, storia e curiosità

Flower 1829711 960 720

La Stella di Natale, come è conosciuta da tutti, è la pianta, assieme al vischio, tipica delle feste natalizie per il suo colore e la sua forma. Eccone storia e curiosità.

La storia e l’origine della Stella di Natale

La Stella di Natale è una pianta tropicale che viene dal Messico. Il suo nome originale è Euphorbia Pulcherrima.  

A partire da fine Ottocento, questa pianta veniva regalata dalle autorità locali agli ambasciatori statunitensi che si recavano in America come regalo di benvenuto. Essa fu poi collegata al Natale per il caratteristico colore rosso delle sue foglie.

Essa, ancora oggi, nelle sue splendide varianti di colore e forme dona un tocco di colore alle nostre tavole e rallegra le nostre giornate di festa con parenti e amici. E’ uno dei regali più graditi da portare in occasione dei pranzi e delle cene.

Christmas 3886461 960 720
Le tante forme e varianti della stella di Natale

La leggenda 

Esistono numerose storie riguardanti questa pianta. La più famosa è senza dubbio la leggenda messicana della stella di Natale. Infatti, è proprio questa leggenda a dipingere la stella di Natale come una pianta speciale, capace di aprire il cuore delle persone e di mostrarne l’amore e la gentilezza.

Si racconta che, in un piccolo villaggio in Messico, viveva una bambina povera di nome Altea. Mentre tutti i bambini compravano regali da offrire a Gesù per Natale, la bambina non poteva permettersi di comprare niente. Quel giorno, quando tutti gli abitanti del villaggio si recarono alla chiesa per offrire i loro doni, Altea decise di rimanere a casa da sola.

Mentre la piccola si trovava a casa sconsolata, le apparve un Angelo che le consigliò di raccogliere dei fiori dai bordi delle strade e di portarli in chiesa come doni per Gesù. L’Angelo le disse che il suo dono sarebbe stato il più apprezzato di tutti poiché non era un oggetto qualsiasi, erano fiori raccolti con amore.

Poinsettia 557704 960 720
La stella di Natale è la pianta caratteristica delle feste assieme al vischio o agrifoglio

La Stella di Natale

Le famose “stelle” che noi spesso scambiamo per fiori, in realtà sono le foglie della pianta che assumono il colore rosso durante la stagione invernale. Il suo fiore invece si chiama ciazo ed è una piccola gemma di colore verde giallo priva di petali, che si presenta in mezzo alle foglie durante tutta la stagione invernale. Essa si sviluppa come un piccolo alberello che può arrivare fino a 3 metri di altezza.

Consigli per curare la Stella di Natale

La stella di Natale in natura vive in luoghi collinari o montuosi, caratterizzati da un clima temperato e privo di forti sbalzi di temperatura. Per questo la prima cosa da sapere se si vuole curare nella maniera giusta questa pianta è che non sopporta temperature inferiori ai 12-15°C .

Ecco alcuni consigli per curarla e mantenerla al meglio per tutto l’anno. Innanzitutto deve essere tenuta come pianta da interno durante tutto l’inverno, in un ambiente chiuso e protetto, ma anche poco riscaldato e lontano da fonti di calore.

Stelle Di Natale
Le bellestelle di natale utilizzate anche in tante composizioni floreali benauguranti.

Una volta trovato l’angolo giusto, non va continuamente spostata, perché potrebbe soffrire di un repentino cambio di ambiente, luminosità e temperatura. Una cosa importante a cui bisogna fare molta attenzione è la quantità di luce e soprattutto di buio a cui deve essere esposta la pianta. La Stella di Natale ha però la particolare necessità di avere anche bisogno di molte ore di buio durante la stagione invernale. Ha bisogno di almeno 12 ore di buio al giorno.

È molto importante innaffiare la pianta fino a 1 cm di profondità, ricordando di scolare l’acqua in eccesso senza lasciarla nel sottovaso, per non rischiare di far marcire le radici della pianta..

Alla fine dell’inverno e con l’arrivo della primavera, la Stella di Natale perde le foglie colorate e per questo spesso rischiamo di pensare che la pianta stia morendo. In realtà non è così, la primavera e l’estate sono per questa pianta le stagioni del riposo vegetativo e per questo il nostro compito è quello di prenderci cura della nostra piantina fino all’arrivo dell’inverno successivo.

Altri consigli

Occorre tagliare gli steli a circa 10 cm dalla base e cospargere la pianta con cenere o polvere di carbone di legna, per fermare la fuoriuscita di lattice dalle ferite agli steli.bisogna posizionare la Stella di Natale in un luogo luminoso e a temperatura mite, per circa un mese, stando attenti nel mantenere il terreno poco bagnato.

Durante questa stagione si può spostare la Stella di Natale all’aperto, su terrazzi e balconi, stando attendi e a non far prendere alla pianta il sole in maniera diretta. A giugno, con l’arrivo della bella stagione, la nostra Stella di Natale comincerà a mostrare qualche segno di crescita: nuovi steli nascono dalla pianta e nuove foglie cominciano a germogliare: è il momento del rinvaso.  Una volta rinvasata la nostra Stella di Natale, occorre bagnare abbondantemente con acqua più volte, finché il terriccio non assorbe più l’acqua.

Godiamoci le nostre belle piantine che fanno bella vista di sé nei balconi, nelle composizione interne che abbelliscono le nostre case

Fonte: Stella di Natale: 10 consigli per farla vivere a lungo (hellogreen.it)

La stella di Natale, storia e curiosità ultima modifica: 2022-12-28T13:58:24+01:00 da SABRINA PORTALE

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
1
0
Would love your thoughts, please comment.x