Pensiero Libero, storia di un associazione Belpassese - itBelpasso

itBelpasso

ASSOCIAZIONI CULTURA INTERVISTE

Pensiero Libero, storia di un associazione Belpassese

Pensiero Libero-Foto Di Gruppo

Oggi vi riportiamo una nostra intervista a Salvo Mirone, presidente dell’associazione Belpassese “Pensiero Libero“. Da anni portavoce del tessuto associazionistico del paese e promotore di molti eventi culturali e sociali.

Come nasce l’associazione “Pensiero Libero”?

Nasciamo nel 2007, in un periodo dove l’associazionismo giovanile era presente solo nelle giovanili dei partiti o nelle associazioni classiche (Scout, azione cattolica ecc.). All’epoca facevamo parte di Azione Giovani, giovanile di Alleanza nazionale e fondamentalmente ci interessavamo solo di politica. Durante le elezioni comunali del 2007 si creò un momento di dissidio all’interno del partito e decidemmo di uscir fuori dalla giovanile e di seguire la strada delle associazioni di tipo culturale. Fu così che nacque Pensiero Libero, lo definivamo e lo definiamo tutt’ora un passatempo costruttivo. Nel nostro tempo libero invece di lamentarci del fatto che a Belpasso non ci sia nulla abbiamo voluto creare questa realtà; che è andata crescendo fino ai giorni nostri. Il tutto per dare continuità ad un centro di aggregazione giovanile che prima trovava spazio solo nelle giovanili dei partiti e poi col tempo lo spazio è riuscito a crearselo da sé.”

Pensiero Libero-Banchi Alimentari
I banchi alimentari organizzati dall’associazione

Avete incontrato delle difficoltà durante il vostro percorso?

Chiaro che quando si decide di fare un associazione che non ha una sola struttura provinciale, regionale o nazionale non si ha nessuno che possa finanziare il tuo progetto. Si deve inoltre pensare a che tipo di attività si vuol fare, perchè fondamentalmente non c’è qualcuno che ti stili un programma annuale da cui partire. La difficoltà maggiore fu insomma quella di navigare a 17/18 anni da soli. Al tempo stesso però questa è stata la prima difficoltà ma anche il nostro primo pregio, perché ci ha permesso di sviluppare un bagaglio di esperienze associative e personali in maniera del tutto autonoma. Come in ogni attività la fase dell’avviamento è sempre quella più delicata e particolare ma ci ha permesso di costruirci da soli partendo dalle esperienze associative precedenti“.

Quante persone fanno parte oggi della vostra realtà?

Oggi contiamo una ventina di persone, tutte con i loro compiti e molto attive in associazione. Ovviamente per abbracciare più aspetti del territorio Belpassese ogni persona è diversa dall’altra e quindi più ferrata in certi argomenti piuttosto che su altri. C’è chi si occupa dal giornale, del torneo estivo e così via. Come altre associazioni in passato diciamo che si era superato quel confine labile che c’è tra associazionismo e semplice comitiva. Nel momento in cui questo succede diciamo che le discussioni estranee all’associazione si riverberano all’interno della stessa. Oggi comunque siamo riusciti a creare un clima più associazionistico e coeso, dovuto anche al fatto che andando avanti con gli anni ci si rendeva conto di star crescendo insieme all’associazione“.

Tornando al passato, quali sono gli eventi di stampo Pensiero Libero della quale andate più fieri?

Di sicuro l’evento riguardo il femminicidio, una delle prime conferenze fatte a Belpasso riguardo questo tema. E il fatto che a renderla possibile fu un associazione che all’epoca aveva un età media di 22/23 anni fu diciamo motivo di orgoglio. Poi chiaramente ci sono i vari tornei estivi e quelli delle associazioni giovanili belpassesi. Un’altra attività di cui andiamo particolarmente fieri fu la nostra primissima attività, fatta insieme all’associazione Piccoli Passi di Piano tavola, svolta a Misterbianco. Si trattava di uno spettacolo il cui introito venne dato in beneficenza all’UNICEF. E poi ancora un’altra attività di beneficenza tramite la vendita delle palme durante appunto la domenica delle palme per poi destinare i guadagni a Save the Children. Organizzammo anche un’altra serata di spettacolo in teatro in collaborazione con l’associazione Voglia di Volare atto a sensibilizzare sul tema delle disabilità“.

Pensiero Libero-Al Comune Evento Femminicidio
La conferenza sul tema del femminicidio

Oggi quale ruolo sentite di avere nella comunità belpassese?

Negli anni, quello che abbiamo avuto modo di percepire dagli altri è stato quello di essere stati il passatempo costruttivo di molti giovani. Un dato è innegabile, in 14 anni di attività sono entrati in associazione circa 150 ragazzi. Oggi siamo un’associazione consolidata e portata avanti da quella comitiva di amici che ama passare un paio di serate al mese per cercare di dare un contributo in quello che è il mondo del volontariato e della cultura qui a Belpasso“.

Pensiero Libero-Giornale Pensiero Libero
Prima pubblicazione del giornale “L’intransigente”, prodotto dall’associazione Pensiero Libero

Accogliete tutti? Quale consiglio sentite di dare a chi vorrebbe far parte della vostra associazione?

Sull’accoglienza non ci siamo mai posti dei limiti, basta essere determinati nel voler dare un contributo personale. Bisogna però tenere a mente che l’associazionismo è per tutti ma non tutti sono per l’associazionismo. Bisogna essere attivi e lavorare di squadra. Oggi purtroppo si tende ad essere estremamente individualisti; e questo porta a non prendere parte a progetti che vadano oltre l’aspetto personale e che sia quindi collettivo. Crediamo che ogni comunità necessiti, prima ancora che della politica e della classe dirigente, di una società civile; composta dalle persone e dalle singole associazioni. Noi abbiamo sempre puntato sulla qualità e non sulla quantità, e cioè sulla predisposizione della persona verso l’associazionismo. Perciò chiunque voglia far parte di un progetto più ampio di quello che va dalla propria testa fino alla punta del proprio piede, qui può trovare un luogo in cui poter esprimere le proprie idee e i propri progetti liberamente“.

Pensiero Libero, storia di un associazione Belpassese ultima modifica: 2021-03-30T09:00:00+02:00 da Gabriele Privitera

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
0
Would love your thoughts, please comment.x